Carlos-barraza-logo-50

📖 4 Fasi del processo imprenditoriale [Model]

processo imprenditoriale
Scritto da
Le fasi del processo imprenditoriale che devono verificarsi per avviare un’attività non sono facili per nessuno. Molti hanno motivi per essere imprenditori, molti dicono le cose che si dovrebbero fare e pochi sono quelli che fanno davvero ciò che è necessario per iniziare. È molto comune vedere persone che pensano, ma pochi che agiscono. Le fasi del processo imprenditoriale possono essere sviluppate un passo alla volta, ma alcuni imprenditori sono quelli che continuano questo stile di vita.

La cultura imprenditoriale e lo spirito è su chi decide di fare un passo avanti per raggiungere il successo. È un processo a lungo termine, che i visionari dovranno continuare a lavorare per trasformare il loro ambiente. Ci sono diversi modelli creati dagli accademici, che mostrano in cosa consiste il processo imprenditoriale.

Definizione del processo imprenditoriale

Lo sviluppo imprenditoriale di una persona va oltre l’istruzione, che richiede diversi fattori per poter svolgere questo complesso processo. Ho aggiunto la definizione di
William Bygrave
di William Bygrave, professore del Babson College, sul processo imprenditoriale.

Il processo imprenditoriale è un insieme di fasi ed eventi che si susseguono. Queste fasi del processo imprenditoriale sono: l’idea o la concezione del business, l’evento che innesca l’operatività, la realizzazione e la crescita. Un fattore critico che guida lo sviluppo del business in ogni fase, in quanto con la maggior parte dei comportamenti umani, i tratti imprenditoriali sono modellati dagli attributi personali e dall’ambiente.

Gli atteggiamenti delle persone sono quelli che plasmano l’ambiente circostante, se un imprenditore cerca le caratteristiche delle persone di successo, le sue possibilità di successo aumentano, soprattutto se appartiene a un gruppo di persone che non hanno mai avuto successo.
ecosistema imprenditoriale
.

Fasi del processo imprenditoriale

Nel resto dell’articolo si possono trovare due modelli che riflettono quello che è il processo imprenditoriale. In questa sezione citerò le tappe del modello dell’Università di Pretoria, cercando di semplificare i punti principali che un imprenditore dovrebbe prendere in considerazione.

icon G S.2

1. Generazione di idee

L'imprenditore comincia a chiedersi perché non ci sia un prodotto o un servizio disponibile, perché non migliorare alcune cose, come generare entrate per coprire le proprie spese, ecc. Migliaia di domande potrebbero sorgere, quindi contribuiranno a individuare le opportunità per soddisfare le esigenze del mercato. Negli anni precedenti, non c'era una quantità sufficiente di beni e servizi. Era un po' più facile posizionare un'azienda, ma ora è necessaria una ricerca di informazioni e un'analisi di mercato per vedere la possibilità di successo. È possibile che a questo punto del processo imprenditoriale ci siano molte persone, poiché la generazione di idee può essere molto più facile. Tuttavia, il passo verso un processo decisionale è quello in cui molti possono fermarsi e forse anche abbandonare l'idea di avviare un'attività.

icon G S.1

2. Processo decisionale e pianificazione aziendale

Un punto critico del processo imprenditoriale è la decisione di avviare il progetto. Essere attivi e rimanere motivati sono i fattori principali che permettono all'imprenditore di iniziare a realizzare la sua idea. Chiedere quali risorse sono necessarie e dove le otterrà è fondamentale per generare almeno una via d'uscita per l'imprenditore. Lo sviluppo del business plan segnerà solo una guida che può essere utilizzata come riferimento.

icon G S.3

3. Creazione del progetto

Il progetto viene condotto quando l'imprenditore decide di cercare e ottenere risorse. Ottenere finanziamenti è difficile, e forse uno dei principali ostacoli all'avvio di un'impresa. Quando l'imprenditore inizia ad investire le risorse e ad iniziare ad operare, è un punto di rilascio di stress, in quanto l'imprenditore vedrà i primi passi della sua azienda.

icon G S.4

4. Gestione e controllo

Dopo aver superato i primi mesi di attività, l'azienda vedrà se diminuirà, manterrà o aumenterà le vendite. L'imprenditore dovrebbe sforzarsi di mantenere la crescita del fatturato prima di preoccuparsi di avere un bell'ufficio. Gestire un'impresa non è facile, ma l'esperienza che gli imprenditori acquisiscono nel tempo faciliterà sicuramente la gestione di tutte le risorse. Forse si potrebbe dire che il processo imprenditoriale finisce qui, ma credo che non sia più un imprenditore, e diventa un uomo o una donna d'affari a pieno titolo.

Il modello di processo imprenditoriale dell'Università di Pretoria

processo-emprendedor-Universidad-de-Pretoria

All’interno dello studio e dell’analisi dell’Università di Pretoria, hanno realizzato un proprio modello, che mescola diverse ideologie di diversi autori per adattare il loro modello imprenditoriale. Questo modello si distingue maggiormente per la definizione di fasi ed eventi durante l’intero processo.

4 Fasi del processo imprenditoriale

All’interno del processo imprenditoriale, ci sono diversi eventi che si generano lungo il processo.

icon G S.2

1. Innovazione

È il momento in cui l'imprenditore genera l'idea innovativa, identifica l'opportunità di mercato e cerca informazioni. Inoltre, inizia a vedere la fattibilità delle idee, la capacità di ricavarne valore e come generare lo sviluppo del prodotto o del servizio.

icon G S.1

2. Evento scatenante

Questo evento è il momento di gestazione del progetto. L'imprenditore inizia a motivarsi ad avviare un'attività e a decidere di procedere. Viene creato il business plan, così come l'identificazione delle risorse necessarie, il rischio del progetto, la fonte dei fondi e il loro utilizzo.

icon G S.3

3. Attuazione

Questo evento prevede l'incorporazione di risorse e l'armamento del progetto per lanciare il loro nuovo business sul mercato. La strategia e il business plan iniziano a svilupparsi giorno per giorno, e l'uso delle risorse viene investito a favore della costruzione di un'azienda di successo.
Il marketing è fondamentale per ogni azienda, soprattutto per una start-up. Una volta lanciata la tua attività al grande pubblico, devi commercializzare i tuoi prodotti o servizi per attirare i clienti e generare maggiori vendite.

Il marketing online è una tecnica promozionale molto promettente e la SEO è il metodo principale per lasciare il segno nell'attuale panorama digitale. Un modo infallibile per attirare l'attenzione dei motori di ricerca è quello di ricorrere all'aiuto di un esperto SEO.

L'assunzione di un esperto SEO può aiutare a ricercare le parole chiave più rilevanti per il tuo settore e il tuo pubblico, assicurandoti che i tuoi contenuti siano ben posizionati per i termini che i potenziali clienti stanno cercando. Possono ottimizzare la struttura, i meta tag e i contenuti del tuo sito web, migliorando la visibilità sui motori di ricerca e l'esperienza degli utenti.
Gli esperti SEO possono guidare la tua strategia di contenuti per creare contenuti informativi, coinvolgenti e di valore che attirino il traffico dei motori di ricerca, mantengano i visitatori impegnati e li convertano in clienti. Utilizzano diversi strumenti e analisi per monitorare le prestazioni del tuo sito web, tenere traccia del posizionamento delle parole chiave e prendere decisioni basate sui dati per migliorare costantemente la tua presenza online.

Per esempio, se sei un'azienda di servizi a domicilio, assumere un'azienda SEO come Digital Shift può aiutarti a ottimizzare il tuo sito web per aumentare il posizionamento sui motori di ricerca, aumentare il traffico web e stabilire una solida presenza online.

Oltre alla SEO, gli imprenditori possono sfruttare altre strategie di marketing digitale. Crea una lista di email verificate e invia email promozionali o newsletter per coltivare i contatti, fidelizzare i clienti e promuovere le vendite. Lo stesso vale per la pubblicità pay-per-click (PPC). Il PPC consente alle aziende di visualizzare annunci mirati e di pagare solo per i click.
L'affiliate marketing, le collaborazioni con gli influencer e il video marketing sono ulteriori strategie per ampliare la portata e la credibilità. Remarketing, SEO locale e analisi dei dati offrono opportunità di ulteriore coinvolgimento e approfondimento. Utilizzando queste diverse strategie di marketing digitale, gli imprenditori possono creare una presenza online completa e raggiungere i loro obiettivi di marketing.

icon G S.4

4. Crescita

L'evento ideale per ogni imprenditore è vedere come la sua azienda è in costante crescita. Le attività dell'evento precedente, portano idealmente l'azienda ad una fase di maturità per massimizzare la redditività per ottenere migliori benefici. La crescita è la fase del processo imprenditoriale in cui si riflette il tempo e lo sforzo speso dall'imprenditore. In questo momento, per mantenere il ritmo della crescita aziendale, l'imprenditore deve continuare il suo sviluppo personale per continuare anche la sua crescita interna. Questa crescita è alla fine collaborativa e c'è un miglioramento dell'ecosistema imprenditoriale che aiuta anche il lavoro reciproco.

Il modello di processo imprenditoriale di Hisrich e Peters

proceso emprendedor Hisrich

Uno dei modelli sul processo imprenditoriale è quello di Robert Hisrich, professore alla Thunderbird School of Global Management e Michael P. Peters autore di diversi libri sull’imprenditorialità. Questo modello stabilisce i vari fattori e gli eventi che circondano il processo imprenditoriale.

Sviluppare un business plan nelle prime fasi del percorso imprenditoriale

È generalmente consigliabile scrivere un business plan il prima possibile nel processo imprenditoriale di avvio di una nuova impresa.

Un business plan è un documento scritto che descrive in dettaglio come un’azienda, di solito nuova, intende raggiungere i propri obiettivi di successo imprenditoriale.

Gli individui creativi riuniscono le loro idee in un piano e sviluppano una chiara tabella di marcia per andare avanti.

È anche una buona idea aggiornare regolarmente il business plan man mano che l’azienda cresce e cambia, in quanto rappresenta un quadro generale della vostra idea e può aiutarvi a essere guidati su quali nuovi prodotti o servizi implementare quando state per iniziare e siete già in movimento.

Spesso molti imprenditori preparano un piano imprenditoriale per gli investitori o per ottenere un prestito per una piccola impresa.

Un business plan presenta un piano scritto dal punto di vista marketing, finanziario e operativo. 

I componenti di un business plan variano a seconda del tipo di azienda, ma in generale devono includere un sommario esecutivo, una descrizione dell’attività, un’analisi del mercato, un’analisi della concorrenza, una sezione dedicata ai servizi o alle linee di prodotto e una strategia di marketing e di vendita.

Inoltre, un business plan dovrebbe includere proiezioni finanziarie per l’azienda, tra cui uno stato patrimoniale, un conto economico e un rendiconto dei flussi di cassa.

Nel creare un business plan, dovresti prendere in considerazione anche alcuni di questi consigli: 

  • Definisci il tuo pubblico: Assicurati di conoscere il tuo mercato di riferimento in modo da poter adattare i tuoi contenuti in base a ciò che è rilevante, utile e appropriato per loro.  
  • Stabilire una visione chiara: È fondamentale avere una visione chiara o un’immagine di dove vuoi arrivare nel prossimo futuro.  
  • Conduci un’analisi del business: Questo ti aiuterà a individuare alcuni fattori cruciali che non sono stati considerati inizialmente nel tuo business plan. Puoi anche individuare le minacce, scoprire le lacune del mercato e massimizzare le opportunità commerciali specifiche.  
  • Scrivi piani con tempistiche diverse: Questo ti permetterà di sapere quale piano può fornire il maggior valore al tuo pubblico di riferimento. In generale, un calendario può aiutare la tua azienda a raggiungere gli obiettivi e a capire come farlo in un determinato periodo di tempo.  

Un business plan è essenziale prima di avviare la tua attività. Serve come faro per essere sempre produttivi e per cercare le migliori pratiche per essere redditizi e competitivi.

L'esempio video del processo imprenditoriale

Sviluppare un'idea imprenditoriale

Come puoi fare un brainstorming e generare un'idea imprenditoriale di successo?

Il brainstorming è un processo creativo che prevede la generazione di più idee, la loro valutazione in base alle tendenze del mercato e alle esigenze dei consumatori e la selezione dell’opzione più valida. Le idee imprenditoriali di successo spesso nascono per colmare una lacuna del mercato o per offrire una soluzione unica a un problema comune.

Quali sono i modi per convalidare un'idea commerciale prima di realizzarla?

La validazione di un’idea imprenditoriale comporta la conduzione di ricerche di mercato, la raccolta di feedback da parte di potenziali clienti e la sperimentazione del concetto attraverso prototipi o prodotti minimi realizzabili. Questo processo di validazione aiuta a determinare la fattibilità e il potenziale successo dell’idea sul mercato.

Perché la ricerca del mercato è fondamentale per sviluppare un business plan?

Le ricerche di mercato sono fondamentali per lo sviluppo di un business plan, in quanto forniscono preziose indicazioni sulle preferenze dei consumatori, sulla concorrenza, sulle strategie di prezzo e sulle potenziali opportunità di crescita. Un business plan ben studiato ha maggiori probabilità di attirare gli investitori e di ottenere finanziamenti per la startup.

Creare un solido piano aziendale

Quali sono gli elementi da includere in un business plan completo?

Un business plan completo dovrebbe includere un sommario esecutivo, un’analisi di mercato, una descrizione del prodotto o del servizio, una strategia di marketing e di vendita, proiezioni finanziarie e un piano operativo. Questi elementi sono fondamentali per delineare la roadmap del successo dell’azienda.

Come puoi prevedere la redditività e la scalabilità nel tuo business plan?

La previsione di redditività e scalabilità in un business plan richiede previsioni finanziarie realistiche, proiezioni di crescita e una chiara comprensione del mercato di riferimento. Dimostrando la potenziale redditività e scalabilità, gli imprenditori possono attrarre investitori e assicurarsi risorse per la crescita dell’azienda.

Perché è fondamentale delineare il tuo pubblico di riferimento nel business plan?

Delineare il pubblico target nel business plan aiuta ad adattare le strategie di marketing, lo sviluppo del prodotto e gli sforzi di acquisizione dei clienti alle esigenze e alle preferenze specifiche del gruppo di consumatori individuato. Capire il pubblico di riferimento è fondamentale per costruire una base di clienti fedeli e per guidare il successo dell’azienda.

Lanciare e scalare la tua attività

Quali sono i passi da compiere per lanciare con successo una nuova impresa?

Il lancio di una nuova impresa implica l’avvio delle attività, la commercializzazione del prodotto o del servizio, l’acquisizione di clienti e la creazione di una forte presenza del marchio. Richiede inoltre un’efficace collaborazione tra i team, una gestione finanziaria e un continuo adattamento ai cambiamenti del mercato.

Come puoi scalare la tua attività mantenendo la sostenibilità?

La scalata di un’azienda comporta l’espansione delle attività, l’ingresso in nuovi mercati e l’aumento della capacità produttiva o di servizio per soddisfare una domanda crescente. Per mantenere la sostenibilità durante il processo di scalata, gli imprenditori devono concentrarsi sul miglioramento dell’efficienza, sulla gestione efficace delle risorse e sulla promozione dell’innovazione.

Quali sono le sfide comuni che ogni imprenditore deve affrontare durante la scalata?

Alcune sfide comuni affrontate dagli imprenditori durante la scalata includono la gestione del flusso di cassa, l’assunzione e il mantenimento dei talenti, l’adattamento ai cambiamenti normativi e il mantenimento di standard qualitativi coerenti. Superare queste sfide richiede una pianificazione strategica, resilienza e una chiara focalizzazione sugli obiettivi a lungo termine.

Trasformare la tua idea di business in realtà

Qual è il processo di trasformazione della tua idea imprenditoriale in un modello di business redditizio?

Trasformare un’idea imprenditoriale in un modello di business redditizio implica il perfezionamento del concetto, l’identificazione dei flussi di reddito, la definizione dei prezzi, la creazione di una strategia di marketing e la definizione di processi operativi. Richiede un’innovazione continua e un adattamento alle dinamiche del mercato per guidare una crescita sostenibile.

Come si può avviare una nuova attività e garantirne il successo a lungo termine?

L’avvio di una nuova attività comporta una pianificazione accurata, ricerche di mercato, gestione finanziaria e strategie di marketing efficaci. Per garantire un successo a lungo termine, gli imprenditori devono essere agili, monitorare le tendenze del settore, ascoltare i feedback dei clienti e migliorare continuamente i loro prodotti o servizi.

Quali sono i passi necessari per diventare un imprenditore di successo?

Diventare un imprenditore di successo richiede una combinazione di visione, determinazione, resilienza e apprendimento continuo. È essenziale costruire un team forte, stabilire una solida cultura aziendale, dare priorità alla soddisfazione dei clienti e adattarsi alle mutevoli condizioni di mercato per prosperare nel competitivo panorama commerciale.

Il lancio di un’impresa comporta l’attraversamento di diverse fasi, ognuna delle quali è fondamentale per il suo successo. Si inizia con l’ideazione, quando un imprenditore identifica un problema e formula un’idea per un prodotto o un servizio.

In questo modo si avvia il processo di creazione di un modello di business valido e di trasformazione dell’idea in realtà. Il finanziamento bootstrap viene spesso utilizzato nelle fasi iniziali, quando l’imprenditore inizia a sviluppare campagne di marketing e a trovare acquirenti.

Anche il crowdfunding può essere una risorsa preziosa per ottenere i finanziamenti necessari. Quando l’azienda raggiunge la fase successiva, l’attenzione si sposta sulla costruzione del business e sull’implementazione di processi aziendali efficaci. I piani di marketing vengono messi in atto per attirare i clienti e guadagnare quote di mercato.

Quando l’attività cresce, si possono esplorare nuove sedi e l’espansione diventa un obiettivo. Infine, l’azienda diventa un’entità a tutti gli effetti, con i suoi prodotti e servizi ben radicati nel mercato. Durante queste fasi di crescita, è importante creare e adattare una strategia aziendale per garantire il successo a lungo termine.

Domande frequenti

Il processo imprenditoriale è un insieme di fasi ed eventi che si susseguono. Queste fasi del processo imprenditoriale sono: l’idea o la concezione del business, l’evento che innesca l’operatività, la realizzazione e la crescita. Un fattore critico che guida lo sviluppo del business in ogni fase, in quanto con la maggior parte dei comportamenti umani, i tratti imprenditoriali sono modellati dagli attributi personali e dall’ambiente.

4 componenti del processo imprenditoriale sono la generazione di idee, il processo decisionale e la pianificazione aziendale, la creazione di progetti e la gestione e il controllo.

L’imprenditorialità è un processo perché ci sono diversi eventi che devono verificarsi per sviluppare un progetto.

Come detto prima, ci sono una serie di eventi come l’innovazione, l’evento scatenante, l’implementazione e la crescita.

Per diventare un imprenditore, si sviluppano nel tempo diverse competenze, per questo lungo il percorso imprenditoriale, lui o lei imparerà lungo questo percorso.

Riferimenti
Per saperne di più sull'ecosistema imprenditoriale
Indice