Tiroidite Hashimoto Dieta un must nel tuo piano di trattamento

Una Dieta Hashimoto unica e personalizzata sarà un elemento chiave per lavorare sul tuo percorso di guarigione. Leggi di più alcuni consigli su come costruire la tua dieta Hashimoto.
dieta hashimoto
Scritto da

Indice

Perché dovresti avere una dieta Hashimoto personalizzata?

Qui è dove uno dei fattori più importanti di cui prendersi cura se si ha Hashimoto, è la dieta.

Quando sono andato dai miei primi medici ed endocrinologi, non ho mai sentito nessuno menzionare l’importanza dell’intestino nella malattia autoimmune.

Il trattamento tipico e più comune per l’Hashimoto è quello di prendere la levotiroxina, testare i livelli di TSH ogni 3 mesi e regolare se necessario e questo è tutto.

Beh, se avete letto altri miei post sulla tiroidite di Hashimoto o sui sintomi psicologici di Hashimoto, beh, questa è una stronzata.

O parzialmente.

Quello che mangi è fondamentale per guarire da Hashimoto, o almeno per ridurre i sintomi che potresti avere.

Ogni individuo ha il suo microbioma e la sua risposta immunitaria sarà diversa a seconda del suo corpo.

Quindi è qui che voglio sottolineare l’importanza di una dieta Hashimoto personalizzata.

Se stai già cercando su Google la dieta Hashimoto, per vedere se c’è qualche raccomandazione che puoi ottenere da diversi siti web, lascia che ti dica che non stanno davvero prendendo in considerazione la tua unicità.

La maggior parte delle raccomandazioni online sono raccomandazioni generali per una dieta Hashimoto.

Ho cercato delle idee per la colazione Hashimoto, ma in alcune hanno menzionato di includere l’uovo, e in realtà non posso mangiare l’uovo secondo il mio test di sensibilità alimentare.

Quindi la mia prima raccomandazione è, ovviamente se è nelle tue possibilità, di andare con un medico di medicina funzionale, o un medico altamente specializzato che può chiederti di testare le tue sensibilità alimentari che mostreranno quali generano una reazione autoimmune su di te.

Promemoria: Prendete questo articolo come un consiglio amichevole, non medico, non sono un medico, ma scommetto che ho già più esperienza di molti medici convenzionali che non stanno curando le persone e le stanno solo deludendo.

L'importanza di rimuovere il glutine in una dieta Hashimoto

Ho la mia teoria che l’uso di antibiotici e probabilmente altri farmaci da prescrizione stanno ovviamente influenzando il rivestimento dell’intestino e lo stanno trasformando in un intestino che perde, ma probabilmente i medici non racconteranno questa storia.

Il glutine dovrebbe essere eliminato da una dieta Hashimoto, poiché ha la gliadina, una proteina che può filtrare attraverso l’intestino al flusso sanguigno ed è simile al tessuto tiroideo.

Quindi, quando il sistema immunitario lavora contro questo, prenderà di mira anche il tessuto tiroideo perché è simile ad esso, portando come conseguenza lo squilibrio tiroideo e ormonale.

Naturalmente ancora una volta, dipenderà dal tuo corpo e dalla tua risposta autoimmune, ma la maggior parte dei pazienti di Hashimoto elimina il glutine.

Anche il glutine provoca infiammazione nell’intestino, come afferma Endocrine Web.

La salute del tuo intestino è un grande determinante della tua salute generale. Il glutine non è un cattivo, ma per alcuni, il consumo eccessivo di cibi spazzatura contenenti glutine può innescare e peggiorare una risposta infiammatoria.

Endocrine Web
Inscription TSH con prodotti e ingredienti contenenti vitamine per una tiroide sana

La mia dieta Hashimoto

Cose che avrei voluto sapere prima una volta che mi è stata diagnosticata la Hashimoto, o anche prima!

È davvero importante avere una Dieta Hashimoto personalizzata per guarire e avere una migliore qualità di vita.

Quando ho deciso per prima cosa di fare più ricerche su Hashimoto e sul perché non mi sentivo bene anche se i miei livelli di TSH, T3 e T4 erano normali, ho iniziato a fare le mie ricerche su Google.

E penso che la maggior parte delle persone con malattie autoimmuni cercano su Internet perché i medici convenzionali non capiscono davvero come trattare le malattie croniche.

Come posso dire, diventa cronica perché non ci prendiamo cura di ciò che entra nelle nostre viscere.

Per esempio, se non siamo consapevoli che il pane, o anche il pane di grano ci fa male, continueremo a mangiarlo, poiché abbiamo l’idea che il pane di grano sia migliore e più sano del pane bianco.

E dobbiamo cercare da soli le risposte che alcuni medici non danno.

Ecco perché ribadisco, se puoi, prova prima a fare il test delle sensibilità alimentari per scoprire la tua risposta autoimmune. Questo sarà un passo enorme per conoscere davvero ciò che vi riguarda direttamente. Naturalmente puoi fare una dieta di eliminazione, ma a volte sarà difficile identificare ciò che ti colpisce esattamente, poiché a volte le risposte autoimmuni richiedono più tempo per mostrare i sintomi.

Test delle sensibilità alimentari per creare la tua dieta Hashimoto

E probabilmente questo è un altro dei test più importanti da fare se hai la tiroidite di Hashimoto.

Il fatto è che in generale questo test potrebbe essere abbastanza costoso.

Quindi, se andare in un laboratorio per testare le sensibilità alimentari e vedere quali alimenti creano una reazione anitica non è un’opzione al momento, allora si può iniziare creando una dieta di eliminazione.

Ho fatto questo test in Germania, ma il mio medico qui in Messico avrebbe chiesto anche il test delle sensibilità alimentari.

In generale, una dieta Hashimoto raccomanda di lasciare fuori glutine, latticini e uova, ma ogni persona è diversa e unica, e ciò che potrebbe avere una reazione su di me, potrebbe non essere lo stesso per te, quindi ascolta il tuo corpo.

Nel mio caso, la caseina, una proteina che si trova nei latticini, non era nella mia lista di reazioni, inoltre avere un bicchiere di latte magro per me non è un problema.

Qui condivido con voi la lista degli alimenti che ho reagito per gli anticorpi.

Il gruppo 1 è il cibo che posso mangiare quotidianamente. Il gruppo 2 è cibo che potrei intercalare. Il gruppo 3 è un alimento con reazione anticorpale moderata. Il gruppo 4 è un alimento con un’alta reazione anticorpale.

Gruppo 1: potrebbe essere mangiato quotidianamente

Gruppo 2: Potrebbe essere intercalato

Gruppo 3: reazione anticorpale media

Gruppo 4: reazione anticorpale elevata

Utilizzando questo test, ho iniziato a creare la mia dieta Hashimoto.

È una Dieta Hashimoto personalizzata, perché è venuta fuori dalle mie analisi, e non solo da quello che ha detto il medico, o da quello che è raccomandato in generale per tutti gli Hashimoto.

Mentre ero tornata in Messico, mi sono anche resa conto che i fagioli erano un fattore scatenante per me, quindi li ho lasciati fuori anche per la mia dieta Hashimoto.

Naturalmente è molto più facile costruire una Dieta Hashimoto se sai esattamente quali cibi sono i tuoi trigger autoimmuni.

Di nuovo, prendete questa lista come una raccomandazione generale o idee, siete unici e potreste avere risposte autoimmuni diverse.

Vitamine di Hashimoto da tenere d'occhio.

Vitamina D

La cruciale e importante vitamina D.

Mentre vivevo in Germania, e ho fatto il test per la vitamina D, in realtà ero piuttosto basso.

Una volta tornato qui in Messico, il mio medico di medicina funzionale non ha rifatto i test fino a diversi mesi dopo aver iniziato il trattamento con lui.

La vitamina D gioca un ruolo cruciale nelle persone con malattie autoimmuni.

Storicamente, la vitamina D è stata associata alla regolazione del metabolismo osseo. Tuttavia, sempre più prove dimostrano una forte associazione tra la segnalazione della vitamina D e molti processi biologici che regolano le risposte immunitarie. (Yang et al, 2013)

Vitamina B

La vitamina B ha un altro test che ho fatto e che ero anche a bassi livelli.

Inoltre, vale la pena ricordare che l’omocisteina potrebbe essere a livelli più alti, quindi si potrebbe anche preferire di testare quello e sicuramente si dovrà aumentare la vitamina B.

Nei pazienti con ipotiroidismo autoimmune, la carenza di vit-D e vit-B12 dovrebbe essere indagata al momento della diagnosi e periodicamente nei follow-up. (Aktaş H.Ş., 2020)

Zinco, rame, selenio

Zinco, rame e selenio sono menzionati per essere importanti per una buona funzione della tiroide.

In uno studio, è menzionato che la concentrazione nel sangue di oligoelementi essenziali, soprattutto il rapporto di rame e selenio può influenzare direttamente la funzione tiroidea in pazienti con tiroidite di Hashimoto e ipotiroidismo palese. (Milutinovic et al 2016)

Pregnenolone

Il pregnenolone è un ormone prodotto naturalmente nel corpo dalla ghiandola surrenale. Il pregnenolone si ottiene anche dal colesterolo, ed è il materiale di partenza nella produzione di testosterone, progesterone, cortisolo, estrogeni e altri ormoni. Poiché il corpo lo usa biochimicamente come materiale di partenza, il pregnenolone viene talvolta definito “precursore” o “pro-ormone”. (USADA)

In realtà non sapevo cosa fosse questo ormone e che esistesse.

Il mio medico di medicina funzionale mi ha chiesto di fare un test per il Pregnenolone e, naturalmente, con mia grande sorpresa, era a un livello molto basso, così mi ha dato un supplemento di Pregnenolone.

In generale, assicurati che il tuo medico stia testando più del tuo TSH, T3 e T4, perché potresti avere altre carenze nutrizionali che potrebbero influenzarti.

Cucchiai di metallo di varie farine senza glutine
Più su Body.