La levotiroxina mi fa sentire malissimo | La mia testimonianza

Ho la Hashimoto e mi è stato dato di prendere dei farmaci. Continua a leggere per sapere cosa è successo quando la levotiroxina mi fa sentire male.
la levotiroxina mi fa sentire male
Scritto da

Questo articolo è disponibile anche in: English Español Deutsch Italiano Português Français Русский 日本語

Indice

Levotiroxina per i principianti

L’uso della levotiroxina è la terapia ormonale sostitutiva convenzionale che viene data a tutte le persone a cui è stato diagnosticato un problema alla tiroide.

Se sei ipertiroideo, ipotiroideo o con la tiroidite di Hashimoto come nel mio caso, è probabile che un medico convenzionale ti prescriva la levotiroxina.

Lo stato più comune dei medici è che “Dovrai prendere per sempre la tua pillola di levotiroxina”.

Bene, miei cari compagni della tiroide, questo non è vero per tutti.

In alcuni, o probabilmente la maggior parte dei casi di tiroidite di Hashimoto, ai pazienti viene detto lo stesso, ma i medici non stanno dando il consiglio completo dei passi corretti da seguire per guarire, i medici danno ai pazienti solo la levotiroxina, ma i pazienti di Hashimoto hanno bisogno di scavare più a fondo.

La tiroide di Hashimoto è una malattia autoimmune, il che significa che è il sistema immunitario a perdere il controllo, non la tiroide stessa.

Di nuovo, io non sono un medico, ma do queste raccomandazioni come testimonianza di ciò che ho sperimentato.

Quindi, sì, potrebbe essere possibile smettere di prendere la levotiroxina, ma dipenderà da quanto il tuo sistema immunitario ha danneggiato la tua tiroide.

Pertanto, in alcuni casi anche alcune persone hanno abbandonato l’uso della levotiroxina.

Nel mio caso, dato che ho un nodulo tiroideo, devo ancora prendere la levotiroxina perché la tiroide è già stata danneggiata.

Continuerò e mi concentrerò sugli effetti e su come alcune marche di levotiroxina mi fanno sentire male.

Se vuoi sapere alcuni dei passi che sto facendo per guarire Hashimoto, puoi leggere il post sul blog.

Perché la levotiroxina mi fa sentire male?

Quando mi è stato diagnosticato l’Hashimoto e il nodulo tiroideo, il medico mi ha prescritto 125 mg.

Naturalmente, quando si inizia questo percorso di diagnosi e di guarigione, non si ha nessuna idea, e si segue solo l’ordine del medico perché “è lui l’esperto”, no?

Bene, ancora una volta miei cari compagni della tiroide, ecco il primo consiglio, fate sempre le vostre ricerche e indagate, anche se uno o due medici danno la stessa opinione.

Non ho fatto nessuna ricerca e ho avuto le mie conseguenze. Quando avevo circa 25 anni, ovviamente prendere quella quantità di dosaggio ti porta a tachicardie orribili e alla pressione del petto.

Potresti anche sentirti più nervoso del normale.

E naturalmente non si sentirà se stesso.

Ho richiamato il mio medico e mi ha detto solo, ok, allora abbassa il dosaggio.

La sua idea era che usare un alto dosaggio di levotiroxina aiuterà a ridurre le dimensioni di un nodulo tiroideo. Beh, non l’ha fatto e ha avuto brutte conseguenze.

Quindi una ragione per cui la levotiroxina mi fa sentire male è la quantità del dosaggio.

Pertanto, se si sta iniziando a prendere la levotiroxina, o si è in levotiroxina, è importante regolare la dose.

Ma iniziate da bassi a più alti dosaggi, per evitare questi orribili sintomi.

Dopo aver cambiato tipo due endocrinologi, e averne contattato un terzo, anche il medico non mi ha aiutato molto a scoprire perché non mi sentivo bene, finché non ho provato io stesso il dosaggio di 88 mg, ma almeno il medico mi ha dato la vitamina B.

Sono stati anni stressanti, e onestamente, penso che avrei potuto stare meglio se non avessi iniziato ad andare dai medici e avessi aspettato che la mia tiroide fosse più danneggiata, perché l’uso della levotiroxina ha fatto più male che bene.

Blocco note con iscrizione hashimoto e migliori ingredienti o prodotti per una tiroide sana

Ho già provato Eutirox, Hexal, Synthroid, Aristo e Karet Levothyroxine.

Ritratto infelice di qualcuno che tiene una tavola di umore triste

Con questa sezione voglio chiarire ancora una volta, questo non è un consiglio medico, e ciò che può aver avuto effetto su di me, potrebbe non avere un impatto su altre persone.

Un’altra cosa da considerare sul perché la levotiroxina mi fa stare male è la marca.

Quando ho iniziato a prendere la levotiroxina, la marca che ho iniziato a usare è stata la Eutirox della Merck, perché è stata quella che mia sorella ha usato per anni, ed è stata bene.

Inoltre, è stato conosciuto in Messico per essere un buon marchio.

Quindi, ovviamente la dose elevata mi ha colpito con orribili tachicardie.

Poi, dopo aver abbassato la dose e provato con 88 mg, stavo andando bene.

Ma quando sono andata a vivere in Germania, naturalmente ero nervosa per la fine della levotiroxina che prendevo.

Quando sono andato dal medico, ho chiesto la levotiroxina, e mi ha dato un’altra marca, e naturalmente non ho pensato molto all’impatto del cambio di marca.

Ho iniziato a prendere la stessa dose di 88 mg di Hexal, e gli effetti sono stati che ho iniziato a sentirmi a corto di energia, assonnato, e non mi sentivo bene.

Così, sono tornato dal medico per chiedere la marca che prendevo normalmente, e ho cambiato di nuovo con Eutirox, che alla fine mi sono sentito di nuovo meglio. Ma alla fine, su alcuni esami del TSH, il medico mi ha chiesto di prendere 100 mg e stavo bene, ma ho anche notato che il mio sonno non era di 8 ore complete, mi svegliavo dopo 4 ore e poi tornavo a dormire.

È stato durante il 2019 che ho iniziato a pedalare fino al mio lavoro più lontano, circa 15 km in entrambe le direzioni, e questo ha significato per il mio corpo un maggiore utilizzo di energia. Lo menziono, perché avendo la Hashimoto, anche qualsiasi uso eccessivo del tuo corpo avrà un impatto.

Inoltre, avevo ancora una dieta considerata normale, dove mangiavo glutine e non prendevo nessuna vitamina D o vitamina B. Prendevo solo i 100 mg di levotiroxina.

Così sono andata dal medico e gli ho detto che non mi sentivo bene. Se la mia dose era ok. Ma la mia sorpresa è che tutte le analisi erano nella norma. Ma qualcosa non mi sembrava giusto e non sapevo perché.

Anche quando giocavo a calcio, avevo le vene del lato della mia testa molto rigonfie, estremamente rigonfie, che avevo paura ed ero, ok questo non è normale. Inoltre, ho iniziato ad avere una strana sensazione al lato della mia testa, come se delle formiche stessero camminando. Quando l’ho detto al medico, ha controllato il mio cuore, tutto era perfetto, e anche le analisi della tiroide erano ok, quindi mi ha dato solo ibuprofene e basta.

Ma dopo alcune settimane non mi sentivo ancora bene, e avevo ancora quella strana sensazione alla testa, così mi chiese di fare una risonanza magnetica, che ovviamente non c’era niente. Dopo quel risultato, il medico mi ha detto che potrebbe essere solo stress. Ho chiesto se dovevo cercare un endocrinologo. La risposta del medico è stata: se vai da qualsiasi altro medico, potresti avere la stessa risposta.

E onestamente, dopo che me ne sono andato, mi sono sentito così solo. Nessuna risposta, nessuna soluzione e io che mi sento uno schifo. Per me, non era solo la sensazione di stress, ci deve essere qualcosa di più. In Germania, ottenere un appuntamento con un endocrinologo è in realtà una cosa stressante, perché quando ho deciso di contattarne uno, davano appuntamenti solo tra 6 mesi! Così ho deciso di aspettare il mio viaggio in Messico, che era in meno tempo, e cercare un endocrinologo.

Nel frattempo ho ridotto io stesso il mio dosaggio a 88 mg e ho aspettato, ma ancora non mi sento al meglio. Una volta a Monterrey, in Messico, sono andato da un endocrinologo con alcuni esami che mostravano un range di TSH normale. Il medico ha detto, l’eccipiente potrebbe essere quello che non va bene con te, prova Synthroid.

L’ho preso per 3 settimane, e ancora non mi sentivo me stesso, e avevo lo strano sintomo di formiche che camminavano nella mia testa. E mi sentivo meglio quando prendevo Eutirox che Synthroid, così ho cambiato di nuovo e ho deciso di parlare di nuovo con il medico in Germania. Ma una notte ho avuto di nuovo un’altra pressione al petto che era terribile.

Questi cambiamenti e il non trovare la levotiroxina migliore per me stavano rovinando la mia vita, così ho fissato una dose più bassa e ho iniziato a prendere 75 mg. F*ck levotiroxina. Non ho capito niente.

Così tornato in Germania 2020, ho parlato con il mio medico, gli ho detto la raccomandazione dell’endocrinologo in Messico di provare un’altra marca, così sono passato a Aristo 75mg.

Stavo andando bene con Aristo e 75 mg, ma sapevo che dovevo fare qualcos’altro, da quando ho iniziato a leggere dell’impatto del glutine su Hashimoto, e ho imparato di più sulla medicina funzionale.

Così, ho contattato un omeopata a Heilbronn, che lavora anche con queste malattie croniche. Mi ha mandato a testare quali alimenti causavano l’aumento dei miei anticorpi e mi ha fatto anche alcune altre carenze nutrizionali come la vitamina D e la vitamina B.

Ma il 2020 è successo, e ci sono state incertezze in tutto il mondo con Covid-19.

Alla fine ho deciso di tornare in Messico dopo alcuni mesi difficili, e cercare un medico.

Ho provato a non prendere affatto la levotiroxina, e onestamente ho iniziato a dormire molto meglio e a sentirmi un po’ meglio.

Finalmente ho trovato un medico di medicina funzionale, con il quale ho iniziato un nuovo percorso di guarigione, basato anche sul test delle sensibilità alimentari che ho fatto in Germania. All’inizio ho solo seguito la dieta rigorosa per il mio Hashimoto, e gli integratori senza prendere la levotiroxina.

Ma durante l’inverno ho iniziato ad avere dei problemi di circolazione alle gambe e ho anche avuto il fenomeno di Raynaud, dove le mie dita dei piedi diventavano viola.

Dopo aver parlato di nuovo con il medico, mi ha chiesto di fare alcuni test.

Il mio TSH era in realtà nelle gamme normali, ma era più vicino alla gamma erano di corsi ha dimostrato che avevo bisogno di qualche ormone più.

Così, quella era la prova che con i cambiamenti di stile di vita, gli integratori e specialmente con la dieta, si può recuperare la tiroide, ma poiché la mia tiroide è già stata colpita, ero cosciente che avevo bisogno di qualche ormone.

Il medico mi ha chiesto di prendere 25 mg di levotiroxina di Eutirox. E onestamente non ero sicuro, a causa delle esperienze passate con esso. Ho anche detto a mia madre, non sono sicuro, voglio provare un’altra marca, ma lei era, non farlo. Non ho chiesto al medico un’altra marca, ho solo seguito le sue istruzioni. Così ho iniziato con 12,5 mg e la prima notte ho avuto delle palpitazioni. Dopo un paio di settimane ho iniziato a prendere 25 mg, ma alla fine ho avuto di nuovo quella terribile pressione al petto. È stato orribile.

Sono andato in farmacia e ho chiesto un’altra marca, e mi hanno detto che c’è quest’altra marca, Karet. L’ho preso.

Dovevo aspettare ancora qualche settimana prima di avere il mio appuntamento, così ho deciso di iniziare a prendere quella marca. Non ho avuto alcun problema.

Quando ho parlato con il medico, gli ho raccontato quello che era successo e come mi sentivo, così mi ha suggerito di prendere Karet. Quindi, sì, ho preso una decisione in anticipo, che fortunatamente si è tradotta in ciò che il medico avrebbe suggerito.

Probabilmente, non è il meglio raccomandato per fare qualcosa senza il parere di un medico, ma dopo tanti anni, ho perso il pieno apprezzamento per i medici. E se avessi seguito il mio istinto, probabilmente non avrei avuto quell’ultima pressione al petto.

Avrei voluto conoscere questa marca all’inizio del mio viaggio Hashimoto, ma non si parla molto dell’impatto delle diverse marche.

Per ora sto prendendo 32,5 mg di Karet. Dovrò aspettare i miei prossimi esami per sapere l’impatto, ma dato che un altro inverno sta arrivando, ho la sensazione che dovrò aumentare il dosaggio.

Alternativa naturale alla levotiroxina, l'estratto di tiroide essiccata

Ci sono già alcune storie di persone che stanno decidendo di prendere l’estratto di tiroide essiccato, poiché è un’alternativa più naturale alla levotiroxina.

Onestamente, non posso dare alcuna testimonianza su questo, dal momento che non l’ho provato io stesso.

Ma c’è un’opzione da considerare per coloro che vivono in paesi dove è possibile trovare questo.

Alcune opinioni mediche sono che questo è più difficile da controllare.

Ma come ho detto, queste opinioni potrebbero anche essere spinte da un’industria farmaceutica che credo stia facendo più danni che bene.

Sì, ci sono stati progressi scientifici, ma la medicina non è la risposta unica.

Pensieri finali sull'uso della levotiroxina

Ecco perché spero che questa esperienza aiuti le persone che stanno cercando il motivo per cui la levotiroxina ti fa stare male, e spero che un giorno i medici apriranno gli occhi e riconosceranno che dare solo levotiroxina non è l’unica soluzione per le persone con Hashimoto.

Probabilmente mi sono considerato in passato un tipo che si fidava completamente della scienza e non guardava molto alle soluzioni naturali, ma fino a quando si vivono tali esperienze, è quando si cambia.

Penso che il cibo sia la prima linea di difesa contro le malattie, poi si completa con integratori e cambiamenti nello stile di vita e si aggiunge un back up con la medicina convenzionale, e non il contrario.

E come ho menzionato in altri post del blog, la guarigione di Hashimoto ha bisogno di lavorare nell’intestino, nel corpo e anche in altri aspetti della persona, come la mente e l’anima.

Più su Body.