Cos’è il change management e come farlo?

Se state per fare un cambiamento nella vostra azienda, sarebbe meglio che sappiate cos’è il change management e come farlo, in modo da avere successo nel raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati.
Scritto da

Questo articolo è disponibile anche in: English Español Deutsch Italiano Português Français Русский

L'opinione di Carlos -
Gestione del cambiamento.

Si dice che l’unica costante della vita è il cambiamento.

Ed è così, anche se cerchiamo di avere tutto sotto controllo, ci saranno cose che alla fine cambieranno.

E il cambiamento è quell’elemento importante per portare la crescita dopo che un ciclo si è completato.

Come nella vita e come nelle imprese, il cambiamento è un requisito per essere migliori.

Nelle aziende di famiglia, ho visto e vissuto diversi cambiamenti nel tempo.

Essendo un bambino, l’azienda di famiglia era composta da 5 imprese diverse.

I miei genitori avevano un’attività di abbigliamento, scarpe, automobili, beni immobili e mobili.

Alla fine e tristemente, quando ero adolescente, ho visto cosa può portare un divorzio a un forte gruppo d’affari, e come un divorzio può anche dividerlo in pezzi.

Naturalmente, non menzionare nemmeno gli effetti emotivi.

A quel tempo, era ancora difficile sapere come vedere i cambiamenti che stavano arrivando.

E come rimanere forti con un business di mobili nonostante un fattore interno.

Il cambiamento era una cosa inevitabile, ma necessaria per riadattarsi al fine di mantenere un business che poteva aiutare una madre divorziata a sostenere finanziariamente i suoi figli.

È stato dopo aver finito l’università, che sono stato coinvolto in un altro processo di cambiamento del business.

Quando sono tornato a lavorare nell’azienda di famiglia è stato per migliorare i processi e dare ordine.

Avevamo di nuovo un secondo negozio e avevamo migliorato i pagamenti ai fornitori.

Ma da quando ho lasciato alla mia esperienza internazionale, il business dopo 4 anni naturalmente alla fine ha avuto difficoltà che ora dopo un anno che sono tornato e nonostante Covid, posso vedere che il business è in ripresa.

Posso davvero dire che questo business di quasi 40 anni è sopravvissuto a recessioni economiche, la svalutazione del peso messicano, un divorzio e ora Covid.

E probabilmente posso dire che è stato per la facilità di creare il cambiamento e di adattarsi a tutte le minacce esterne e interne.

Cosa è stato fatto per continuare a correre?

Beh, posso solo dire che come piccola impresa è stato un lavoro di resistenza e semina durante i tempi difficili.

I frutti che raccoglieremo in futuro sono la conseguenza delle abitudini che abbiamo avuto, e se un’azienda è in costante cambiamento, allora adattarsi sarà nel suo DNA.

Cos'è la gestione del cambiamento?

La definizione di change management ci fa vedere come un meccanismo di trasformazione che ha il compito di assicurare il successo delle organizzazioni riconoscendo il cambiamento umano che può avvenire di tanto in tanto al loro interno, o nel loro ambiente.

All’interno di questo termine sono considerati quei processi e attività che hanno lo scopo di aiutare le organizzazioni ad adottare i cambiamenti, indipendentemente dal fatto che questi avvengano nel modo in cui costruiscono le loro strategie, nel modo in cui sono strutturate o nella loro cultura.

In questo modo, ciascuna delle organizzazioni può presentare una situazione particolare, indipendentemente dal fatto che si trovino in quello che sarebbe lo stesso contesto socio-culturale, poiché i processi vissuti al loro interno non possono mai essere del tutto uguali in termini personali.

Il processo di differenziazione delle organizzazioni di fronte alla gestione del cambiamento può dipendere dall’influenza del loro ambiente, dal direttore o leader e dal manager della conoscenza, dal modo in cui il processo viene realizzato, dalla storia di ogni istituzione, tra diverse altre ragioni.

E questi aspetti non solo hanno la capacità di influenzare quella che si chiamerebbe la creazione di una personalità dell’intero gruppo di lavoro, ma anche la capacità di apprendere, che scopriremo in seguito essere della massima importanza quando si attuano questi cambiamenti.

Perché è importante la gestione del cambiamento?

L’importanza della gestione del cambiamento può essere evidenziata da un paio di punti che vi diremo di seguito:

Non solo aiuterà ad aumentare il successo dei vostri progetti e iniziative, ma migliorerà anche la capacità dell'organizzazione di adattarsi ai continui cambiamenti che sappiamo che il mercato sta vivendo.

Con la giusta gestione, il talento umano può essere sfruttato, poiché i dipendenti vengono costantemente formati per svolgere i loro nuovi ruoli.

Questo può garantire la crescita organizzativa, poiché è qualcosa che promuove la stabilità, il posizionamento e la crescita futura dell'azienda, permettendole di rimanere dinamica nel mercato.

Facilita i periodi di cambiamento del business per le aziende, mantenendole in un costante stato di evoluzione, mantenendo i loro dipendenti motivati e produttivi, specialmente nell'implementazione di nuove tecnologie o procedure.

Aumenterà il morale dei vostri dipendenti, favorendo la creazione di squadre di lavoro che godono dell'arricchimento del lavoro. Questi sono fattori importanti perché vanno direttamente a beneficio della produttività e della qualità del lavoro, riducendo così i temuti cicli di produzione.

Riduce i costi che comporta avere un'organizzazione, poiché i suoi collaboratori saranno preparati per i cambiamenti che si realizzeranno nei processi e non avranno bisogno di assumere nessun tipo di personale esterno, riducendo così in modo significativo i costi e il mantenimento, soddisfacendo i dipendenti.

Come gestire il cambiamento?

Nel caso vi stiate chiedendo come gestire il cambiamento, abbiamo un paio di consigli che vi aiuteranno a farlo con successo, si tratta di capirli prima di applicarli, e sono i seguenti:

Essere in grado di spiegare perché state cambiando.

Per raggiungere il successo del cambiamento, le persone giocano un ruolo fondamentale, dovete tenere a mente che non importa se i vostri dipendenti passano molto tempo davanti al computer con il loro lavoro, vorranno sempre sapere dove sta andando l’azienda e perché accadono certe cose.

Immaginate lo scenario in cui state per acquisire una soluzione ERP nella vostra azienda, la cosa migliore da fare è spiegare ai vostri dipendenti quali saranno i benefici dello strumento, e come il vostro sistema aumenterà la produttività e la realizzazione degli obiettivi a breve e lungo termine.

Molto probabilmente, una volta che i vostri dipendenti sono consapevoli di ciò che abbiamo menzionato sopra, saranno più disposti ad affrontare il cambiamento, partecipare alla sua attuazione, formarsi, tra le altre cose.

Quando si tratta di gestire correttamente il cambiamento, uno dei punti chiave è l’informazione, condividerla con tutte le persone coinvolte in modo chiaro, e non lasciare nulla all’incertezza o essere gestito come un mistero.

Se avete formato una squadra, coinvolgetela nel processo decisionale quando possibile.

L’ingranaggio che muove l’azienda è fatto di persone, tuttavia, queste possono anche essere considerate come uno dei principali ostacoli quando si vuole attuare un cambiamento.

Ecco perché uno dei migliori consigli che possiamo darvi è che, ogni volta che ne avete l’opportunità e per quanto possibile, permettete al vostro team di avere voce in capitolo nel processo decisionale, soprattutto quando si tratta di un cambiamento di grande importanza per tutti.

Tenete a mente che ognuno dei membri del vostro team ha la capacità di contribuire in un modo diverso e prezioso, e coinvolgerli semplicemente chiedendo la loro opinione li farà capire e credere nei benefici previsti dal cambiamento che state cercando.

Se non possono visualizzare questi punti positivi, mancheranno di interesse e potrebbero anche creare resistenza.

Ecco perché potete usare e-mail, blog, newsletter, tra gli altri metodi per coinvolgere e informare i membri della vostra azienda sul quando, dove, come e perché del cambiamento.

Mantenere il livello di incertezza al minimo.

Come implementare un cambiamento in un’organizzazione non è un processo semplice, poiché significa che i dipendenti lasceranno la loro zona di comfort e, nella maggior parte dei casi, può generare non conformità e influenzare il clima dell’azienda.

Ecco perché, dal punto di vista di un leader, è necessario mantenere il livello di incertezza al minimo. I vostri dipendenti meritano di avere tutte le informazioni sul cambiamento per contribuire a crearne una visione positiva. In questo modo è più facile motivarli e renderli disposti a farlo.

In questi casi la cosa migliore da fare è generare un piano di comunicazione, che sarà molto utile per ridurre i livelli di resistenza che devono essere affrontati dall’apertura di canali di comunicazione in cui le persone entrano in contatto con il leader, o l’agente di cambiamento, per risolvere i loro dubbi.

Date al vostro team l'opportunità di imparare

Indipendentemente dal tipo di cambiamento che la vostra azienda sta per affrontare (come nuovi leader al tavolo, l’installazione di un nuovo sistema o tecnologia, o il cambiamento dei compiti), sarà sempre necessario per i dipendenti sviluppare nuove competenze e capacità per far fronte ai nuovi scenari.

Ecco perché quando si decide di fare un cambiamento è l’occasione perfetta per imparare e crescere insieme alla squadra, e anche dal punto di vista del leader creando queste opportunità.

Quando un dipendente viene portato fuori dalla sua zona di comfort dovrebbe anche essere premiato, e non c’è niente di meglio che insegnargli che può essere migliore ogni giorno, imparando cose nuove che gli permetteranno di distinguersi sempre progressivamente.

Le insicurezze che i dipendenti possono avere di fronte al cambiamento è una delle ragioni principali per cui gli obiettivi non possono essere raggiunti. Per questo, giorno dopo giorno, si deve dare loro l’opportunità di adattarsi, imparare e migliorare ciò che già conoscono o padroneggiano.

Essere il più trasparente possibile

Uno degli errori più comuni nella gestione del cambiamento è quello di lasciare un vuoto di informazioni, ed è in questo momento che molti impiegati cominciano a speculare che i loro manager stanno pianificando qualcosa di terribile.

E questo non è qualcosa che si vuole in nessun caso.

Dovete tenere a mente che il cambiamento sembra meno spaventoso quando siete la persona incaricata di guidarlo, ed è per questo che dovreste sempre essere trasparenti con coloro che devono camminare come voi e non lasciarli con queste lacune di informazione.

Tutto diventerà molto più facile se si decide di affidarsi a strumenti di gestione dei talenti umani, che sono in grado di automatizzare e gestire tutte le attività e le comunicazioni da sviluppare per rendere il passaggio a quel nuovo punto che avete in mente molto più piacevole possibile.

Più su Leadership.