Cosa fare dopo aver finito l’università.

Chiedersi cosa fare dopo aver finito l’università è più comune di quanto si pensi. Scopri di più su alcune opzioni che possono guidarti nel tuo processo.
Scritto da

Questo articolo è disponibile anche in: English Español Deutsch Italiano Português Français Русский

L'opinione di Carlos -
Cosa fare dopo aver finito l'università.

Ed è successo a me, e probabilmente a molte persone che hanno studiato la loro laurea in un’università, e poi appare la domanda: cosa fare dopo l’università?

Certamente, in un’età più giovane alcuni potrebbero pensare che dobbiamo avere la nostra vita risolta che sappiamo già dove puntare.

E il fatto è che non è vero.

La vita porta tanti cambiamenti, che sarà impossibile definire tutto il nostro futuro solo il giorno dopo il giorno della nostra laurea.

Il primo lavoro sarebbe il lavoro dei sogni, o dovrei essere per iniziare un’attività, studiare all’estero o fare un master?

Potremmo non saperlo fino a quando non si decide.

E penso che la gente potrebbe avere paura di dare dei passi perché potrebbe essere un errore, e per me non lo è.

Possiamo cambiare le decisioni sulla nostra strada, quando sentiamo che non siamo sulla strada giusta.

L’unico che dovrebbe e potrebbe decidere se è giusto o sbagliato, sei tu.

Naturalmente, alla fine il tempo vi mostrerà se avete preso la decisione giusta.

Nel mio caso, quando ho finito l’università, ho avuto la possibilità di lavorare nell’azienda di famiglia o di trovare un lavoro nella città dove ho studiato.

In realtà ho ricevuto un invito per un colloquio a Monterrey, ma l’ho rifiutato perché non ero sicuro di quello che volevo, e alla fine ho deciso di tornare a casa e lavorare nell’azienda di famiglia.

Certamente, se avessi deciso di rimanere a Monterrey, probabilmente la mia storia sarebbe diversa.

In quel periodo, il ritorno a casa mi ha aperto la strada dell’apprendimento del processo imprenditoriale, anche se ho iniziato un secondo negozio di filiali dell’azienda di famiglia.

Ho imparato come registrarmi presso le autorità fiscali messicane e ho imparato di più su come avviare la propria piccola impresa.

Certo, devo dire che ho avuto il vantaggio di avere un mentore vicino, che era mia madre, ma il processo mi ha dato la conoscenza per imparare a gestire il mio business.

Tuttavia, avevo il desiderio di tornare in Germania, così ho fatto domanda per un master.

Le decisioni arrivavano di volta in volta.

E ho cambiato quando ho sentito che era il momento di iniziare un nuovo percorso.

Grazie a Dio ho avuto un’esperienza meravigliosa in Germania, dove ho avuto l’opportunità di incontrare persone straordinarie da tutto il mondo e ho avuto anche il mio primo lavoro al di fuori dell’azienda di famiglia.

Lavorare in un’azienda internazionale è stata un’esperienza gratificante, che mi ha anche aiutato ad espandere la mia rete.

Se mi aveste detto, il giorno della mia laurea, come sarebbe andato il mio percorso professionale, probabilmente non vi avrei creduto.

Quindi, come consiglio, non esitate su cosa fare dopo l’università, godetevi la giornata e prendete le decisioni quando arriva il momento di prenderle.

Quali opzioni ho dopo l'università?

Chiedersi cosa fare dopo aver finito l’università è più comune di quanto si pensi, ed è che studiamo supossing stiamo andando da qualche parte, ma quando arriviamo ci rendiamo conto che la strada si divide solo.

In questo articolo rifletteremo su quelle opzioni che puoi prendere una volta finiti gli studi, in modo che tu sappia che non tutto è bianco o nero.

Trovare un lavoro.

Hai passato la maggior parte della tua vita a studiare per imparare cose nuove.

Da quando hai imparato a parlare, a quando ti sei laureato, e forse anche oltre.

A scuola, al liceo e all’università vediamo così tante cose diverse che più di una volta arriviamo a chiederci se questo ci aiuterà davvero nella nostra vita professionale.

E, visto che hai il diploma, è il momento di scoprirlo e di trarre conclusioni dalla tua esperienza.

Se ti sei laureato molto giovane potresti sentirti insicuro nel fare il passo per diventare indipendente e iniziare a lavorare in un posto serio.

Ma, nel caso non lo facessi, quanto è valso per te il sacrificio di tempo e l’investimento monetario dello studio che hai fatto?

Inoltre, molte persone dopo aver terminato la loro carriera universitaria si trovano con la realtà di dover pagare i prestiti che gli sono stati concessi per la retta dello stesso, quindi, come sapete, i soldi non cadono dagli alberi e sarete voi a doverli generare.

Potremmo dire che lavorare è la risposta di base alla domanda su cosa fare dopo il college, ma la verità è che puoi vederlo come un modo per riaffermare le tue conoscenze, e imparare tutti quei dettagli che fuori dal campo lavorativo è impossibile per te conoscere.

Inizia la tua avventura imprenditoriale.

Per prima cosa, parliamo di un problema reale, e cioè che per fare domanda per alcuni lavori, indipendentemente dal fatto che siano esattamente ciò per cui la vostra laurea vi ha preparato, avrete bisogno di avere una certa esperienza.

Ma dove vi aspettate di trovarlo se siete appena usciti dal college?

Ciò che è ancora più difficile da digerire è che le grandi aziende si aspettano che i giovani si candidino per le loro posizioni, ma si aspettano che abbiano esperienza.

Ma si fermano a pensare che, in base a questo, quasi nessuno di loro permette a un neolaureato di rimanere nella posizione per cui è stato preparato?

Oltre alla grande delusione che affrontiamo al di fuori del mondo accademico, c’è anche il fatto che riconosciamo che la quantità di ore che lavoriamo, il nostro lavoro e il denaro che riceviamo per tutto questo non è qualcosa che va di pari passo.

Se non vuoi piegarti a quello che il sistema ti chiede, e accontentarti del poco che può offrirti, hai sempre la possibilità di iniziare un’attività in cui sei il tuo capo, generi il tuo reddito e controlli la quantità di lavoro e come lo gestisci.

Questa è un’ottima soluzione al dubbio su cosa fare dopo aver finito l’università, ma devi sapere che l’imprenditorialità richiede tempo.

E, più che il tempo, le risorse.

Ci deve essere una grande preparazione, un piano quasi perfetto da eseguire e alternative per risolvere tutto ciò che può andare storto lungo la strada.

Studiare un master all'estero.

Senza dubbio, una delle migliori opzioni che esistono per arricchire il curriculum di chiunque prima di buttarsi nel mercato del lavoro è studiare un master all’estero.

E, in molti casi, avrete l’ulteriore vantaggio di svilupparvi professionalmente in una lingua diversa.

Se siete interessati a questa opzione, dovete sapere che la scelta del programma è fondamentale.

Dovrà coprire perfettamente i tuoi interessi personali e accademici.

Dovrete anche rivedere e confrontare le opzioni in diverse scuole e paesi (compreso quello in cui vi trovate ora) per scegliere la migliore.

A livello personale, quando si studia all’estero si affrontano molte nuove sfide, a cominciare dall’uscire dalla propria zona di comfort e affrontare nuovi modi di studiare e, come se non bastasse, una nuova cultura.

Professionalmente, si può dire che è un’esperienza che arricchisce fin dal primo giorno, poiché si vive con studenti di diverse parti del mondo, con punti di vista diversi su ciò che si può vedere in un certo modo.

Inoltre, ti dà l’opportunità di fare contatti partecipando alle attività accademiche e sociali.

Se non sai cosa fare dopo il college e hai le risorse, prendi questa opzione.

Inoltre, una volta finito il programma, avrete molte offerte di lavoro meglio pagate che all’inizio, quindi sarete meglio posizionati per entrare nel mercato del lavoro.

Semestre o anno sabbatico.

Come abbiamo detto all’inizio del nostro articolo, passiamo la maggior parte della nostra vita a studiare.

E, quando finiremo il college, ci renderemo conto che abbiamo passato più anni dentro un’aula, con la pressione di raggiungere quell’obiettivo, che a goderci la vita.

Uno dei motivi per cui molte persone conducono una vita professionale infelice è perché sentono che ciò che non hanno potuto fare in gioventù li perseguiterà per sempre, avendo sempre quel sapore amaro di ciò che avrebbero voluto fare invece di chiudersi in un ufficio così presto la mattina.

E sì, forse state pensando che le ferie saranno sufficienti.

Ma la verità è che non sarà così.

Quando iniziamo la nostra vita lavorativa anche fare un viaggio al mare nel fine settimana è qualcosa che viene pianificato per settimane, perché non abbiamo la stessa libertà mentale, e la volontà, di avventurarci prima di incontrare il mondo così seriamente.

Molte persone pensano che prendere un semestre, o un anno, sabbatico li lascerà indietro nella corsa, ma dovrebbero sapere che nella vita non si tratta di chi arriva prima a cosa, ma di chi si è divertito di più indipendentemente da dove si trova.

Se vi state chiedendo cosa fare dopo aver finito l’università, e il vostro cuore è tra viaggiare, imparare un’abilità per piacere, o qualsiasi altra attività che sia piacevole, e l’obbligo di dovervi ributtare in un sistema, ricordate che abbiamo solo questo momento.

Cosa fare dopo aver finito l'università

Indice

Più su Carriera professionale.