Carlos-barraza-logo-50

Come scrivere una tesi di master

Se ti stai chiedendo come scrivere una tesi di master, è perché hai già raggiunto quel punto della tua carriera universitaria in cui penseresti che tutto sarebbe pieno di buone emozioni per essere così vicino a quel diploma, ma la verità è che vivrai uno stress come mai prima d’ora.
Scritto da

Questo articolo è disponibile anche in: English Español Deutsch Italiano Português Français Русский

Indice

Come scrivere una tesi di master

L'opinione di Carlos -
Come scrivere una tesi di master.

Durante il mio periodo alla Hochschule Heilbronn, uno dei requisiti per la laurea era fare una tesi di master.

Il periodo della tesi per gli studenti di bachelor o master diventerebbe per alcuni un periodo stressante.

A differenza di un normale semestre di studio, il tempo della tesi è fondamentalmente un lavoro tra lo studente e se stesso.

Come studente, si possono avere i supervisori della tesi, ma sono solo di supporto.

C’è una guida sottile, poiché è il lavoro dello studente a capire quale argomento scrivere sulla tesi di master, come scrivere una tesi di master, dove prendere i riferimenti, quale approccio metodologico usare, dov’è il posto migliore per scrivere la tesi e così via.

E naturalmente, ci potrebbero essere molti studenti che all’inizio potrebbero non avere alcuna idea.

Domande e dubbi continuano a sorgere.

Probabilmente tutti gli studenti master passano questa fase.

Nel mio caso, sapevo già di essere interessato a un argomento legato all’imprenditoria.

Ma l’imprenditorialità in sé, solo quel termine è troppo generico, e per una tesi di master si dovrebbe creare un titolo di fantasia.

Puoi iniziare a controllare molte tesi, e trovare titoli molto lunghi che cercherebbero anche di essere molto specifici e andare al punto di ciò che stai per scrivere.

E in realtà, questo è raccomandato perché c’è già un sacco di informazioni su internet, libri e riviste dove si possono ottenere le informazioni che si stanno cercando, quindi sarebbe meglio mirare solo a ciò che si sta cercando.

Così nel mio caso, per trovare un supervisore, ho saputo che uno dei miei professori stava già lavorando sull’imprenditorialità.

In una conversazione con lei, mi ha dato come suggerimento di fare un po’ di ricerca preliminare sul Global Entrepreneurship Monitor.

Conoscendo il lavoro di questa organizzazione, mi ha aiutato a restringere il mio argomento sui diversi pilastri che circondano l’imprenditorialità, e ho scelto il pilastro meno sviluppato per il mio paese, il Messico.

Perciò mi è venuto in mente un nome di fantasia: Fostering the Cultural Support of the Mexican Entrepreneurship Ecosystem.

Sembra un po’ figo e intelligente, no?

Nel mio caso, mi sono concentrato per iniziare con la ricerca e la raccolta di informazioni.

Ho cercato in Google, aggiungendo “pdf” alla fine del termine che stavo cercando, per avere risultati di ricerca migliori e accademici.

Ho cercato su ResearchGate, c’è già un database di ricerche aperte.

Inoltre, ho usato la biblioteca digitale dell’università e ho anche avuto accesso alla biblioteca digitale della Tec de Monterrey, dato che come alumno potevo ancora accedervi.

Dato che il Global Entrepreneurship Monitor aveva già un database, mi sono concentrato su un’analisi quantitativa, senza bisogno di fare le mie indagini.

Mi sono affrettato prima a ottenere le fonti e ho cercato di ottenere le informazioni importanti, perché anche io stavo progettando di andare alla Coppa del Mondo 2018 in Russia. 😀

Dopo il mio viaggio di 2 settimane, sapevo che mi restavano circa 2 o 3 mesi per finire la tesi, ma per me non era affatto stressante.

Avevo già raccolto le informazioni importanti, ed era un fatto di impostarle nella struttura e continuare a scrivere e analizzare.

Alla fine, ho finito la mia tesi e ho dovuto scoprire quale fosse il modo migliore per risparmiare sulla stampa della tesi, e un amico mi ha dato un consiglio.

Ho anche scritto i passi che ho fatto per risparmiare un po’ di soldi quando ho stampato la tesi a Heilbronn.

Puoi leggere qui Come stampare la tua tesi nella Hochschule Heilbronn.

Quindi spero che il seguente articolo vi aiuti nella creazione della vostra tesi di master.

Non esitate a darmi consigli quando ci sono miglioramenti o correzioni da fare.

Definizione dell'argomento della tesi di master.

Con questa piccola guida imparerai come scrivere correttamente una tesi di master, con consigli specifici per ogni sua parte.

Prima di qualsiasi mossa che fate, vi consigliamo di aver definito correttamente l’argomento che volete fare la ricerca.

Diciamo questo perché dedicherai quasi un intero semestre a un argomento specifico, questo significa anche che dovrebbe essere interessante ed emozionante per te, altrimenti l’intero periodo della tesi di master sarebbe un incubo o una storia a lungo termine.

Il numero uno convinto della pertinenza della ricerca sei tu, non i tuoi professori, o l’università, sarai tu il responsabile di questo progetto di tesi, quindi si raccomanda vivamente di selezionare correttamente il tuo argomento.

Se non hai idea di quale argomento dovresti scegliere, ecco alcuni consigli.

Scrivi su un pezzo di carta i tuoi futuri interessi professionali.

Scrivi di imprese che vorresti avviare, o di posizioni lavorative in cui vorresti approdare, o di qualsiasi problema di cui vorresti trovare una soluzione.

Questo vi aiuterà a restringere gli argomenti di interesse che potreste avere.

Attualmente, la tesi di master potrebbe essere solo un requisito dell’università, o potrebbe anche essere un progetto di tesi con un’azienda.

In ogni caso, il processo di ricerca ti aiuterà anche nel tuo sviluppo professionale interiore.

Dopo la laurea, ci sono molti studenti che non hanno la minima idea di cosa faranno.

Se quello che farai dopo i tuoi studi è qualcosa che ti preoccupa, ricorda che il processo che farai sulla tesi di master potrebbe essere un punto di partenza per te.

Sia che tu voglia diventare un imprenditore, sia che tu voglia ottenere un lavoro da sogno, la tesi di master potrebbe anche essere il momento in cui ti siedi per scrivere un piano per te stesso.

Ma in uno stile più accademico, naturalmente.

Dipende da voi.

Questo blog ha alcuni articoli che si basano sulla Tesi di Master in imprenditoria di Carlos.

Se questo non vi sembra una cosa che vi piacerebbe scrivere, allora c’è un altro consiglio per voi.

Chiedete ai vostri professori preferiti in quali aree stanno facendo ricerca.

I professori nelle università lavorano per la maggior parte del tempo su documenti e fanno ricerca.

Alcuni professori potrebbero anche essere obbligati a pubblicare costantemente.

Pertanto, stanno già indagando su diversi argomenti.

Se durante le tue lezioni magistrali, c’era un professore che aveva un argomento interessante, allora chiedi direttamente delle idee, o se hanno bisogno di supporto nella ricerca.

Questo potrebbe essere un altro percorso per trovare un argomento per una tesi di master. 

Struttura della Tesi di Master.

Con questa piccola guida imparerai come scrivere correttamente una tesi di master, con consigli specifici per ogni sua parte.

Un passo importante è quello di impostare la struttura.

Qui abbiamo lasciato una base che potrebbe aiutarvi ad avere un’idea della struttura da seguire.

Ricorda che ogni università potrebbe avere requisiti diversi per la struttura della propria tesi.

Esempio di sommario

  • Indice #
  • Dichiarazione d'autore #

    Qui si potrebbe scrivere qualcosa come "Confermo di aver scritto la presente tesi in modo indipendente e senza assistenza illecita da parte di terzi e utilizzando esclusivamente gli aiuti menzionati. Tutte le parti che sono state ottenute letteralmente o in modo generale da fonti pubblicate sono contrassegnate come tali". Questo è necessario come consenso del vostro lavoro.

  • Abstract #

    L'abstract sarebbe una sorta di riassunto del tuo lavoro, e si raccomanda di essere breve, circa 150 parole, e potrebbe essere in un'altra lingua. Questo potrebbe essere lasciato per la fine.

  • Riconoscimenti #

    Ricordatevi di dire grazie.

  • Elenco delle figure #

    Se hai intenzione di aggiungere qualche figura, dovrebbe essere aggiunta nella lista.

  • Elenco delle tabelle #

    O un elenco di tabelle.

  • Elenco delle abbreviazioni #

    O abbreviazioni.

  • Introduzione #

    Qui si spiega l'argomento. Perché è un argomento attuale. Lei dà un'idea generale della ricerca. Dichiari il problema di ricerca e l'obiettivo. Hai anche menzionato brevemente qualsiasi metodologia che hai usato, e un breve schema dell'intera tesi. Si raccomanda di lasciare l'introduzione alla fine.

  • Rassegna della letteratura #

    Qui si definiscono le parole chiave e gli argomenti chiave da spiegare.

  • Capitoli del contenuto #

    Se vuoi sviluppare ulteriormente la tua tesi in diversi capitoli, svilupperai i diversi argomenti che si aggiungono al problema di ricerca principale.

  • Metodologia #

    Se avete deciso di scegliere una ricerca qualitativa o quantitativa, in questo capitolo potreste definire quali sono i passi che avete fatto per preparare la ricerca.

  • Risultati #

    In questo capitolo saranno menzionati i risultati ottenuti dalla ricerca.

  • Discussione #

    Nella discussione l'autore dovrebbe dare di più dalla sua analisi e come i risultati ottenuti potrebbero provare o rifiutare l'ipotesi dichiarata durante il problema.

  • Conclusione #

    È una chiusura generale degli argomenti discussi nella tesi di master.

  • Riferimenti #

    Ecco la lista dei riferimenti usati.

  • Allegati #

    Qualsiasi informazione extra come gli script delle interviste o i risultati del sondaggio potrebbero essere aggiunti.

Prima di andare avanti, ecco un video dove puoi seguire come creare un indice in Word per impostarlo correttamente prima di lavorare sulla tua tesi.

Scrivere un'introduzione alla tesi di master.

Prima di tutto, quando si parla di introduzione di una tesi, ci si riferisce alla sezione che apre il corpo del testo. Dovrebbe dare al lettore una panoramica di tutto ciò che è stato scritto nell’opera.

Per sapere come scrivere l’introduzione di una tesi, è di vitale importanza capire che è il punto di orientamento che aiuterà il lettore a conoscere la direzione del testo che sta per leggere.

Allo stesso modo, l’ordine è il seguente:

La descrizione dell'argomento.

Questa è la parte in cui devi indicare al lettore in modo chiaro di cosa tratta la tesi.

Non deve essere molto lungo; una descrizione breve ma diretta va bene.

Se è più lungo, sono inclusi dettagli più generali specifici al tema centrale del testo.

Sappiamo che il tema centrale del testo può variare a seconda del campo di studio, quindi la formulazione esatta andrà di pari passo con esso.

Rapporto sulle lacune di conoscenza.

Questo è il secondo passo dell’introduzione, ma può essere uno dei più importanti.

Soprattutto se abbiamo la necessità di proporre nuove conoscenze specialistiche nell’area di studio, il che è più che frequente nelle tesi.

Segnalare una lacuna di conoscenza è facile, basta fare riferimento a ciò che altri autori hanno detto sull’argomento che stiamo trattando, dandogli il valore che il loro contributo merita, ma finendo con lo spiegare quelle dimensioni che forse non sono state esplorate, o che sono state poco studiate.

Ogni volta che andiamo a scrivere una tesi è perché vogliamo testare modelli o teorie, in modo da poterli convalidare.

E a questo punto si può anche fare riferimento a questi.

Questa non è una critica al lavoro precedente, ma un’osservazione a ciò che può essere più approfondito.

Giustificazione della tesi - Proporre una serie di domande e/o obiettivi.

In questo momento è necessario indicare le domande a cui cerchiamo di rispondere con la nostra tesi, o gli obiettivi che speriamo di raggiungere.

Questi possono essere scritti in un singolo paragrafo, o sotto forma di elenco (nel caso in cui ne abbiamo più di uno per aiutare la comprensione del testo).

La funzione di introdurre le domande e gli obiettivi a questo punto del lavoro viene con la necessità di generare un’aspettativa in relazione a ciò che il lettore troverà nella nostra tesi.

Quindi questi dovrebbero essere coerenti con ciò che stiamo per offrire.

La giustificazione è quella parte della scrittura di una tesi in cui si devono esporre le ragioni per cui viene effettuata.

Questi sono intesi come i motivi per cui è importante, o pertinente.

Quando parliamo di “pertinenza” ci riferiamo al riconoscimento di quanto sia adeguato e attuale l’argomento trattato, secondo il concetto sotto il quale stiamo lavorando.

Perché sappiamo che questo tipo di lavoro deve portare innovazione e anche andare alla profondità di tutti gli aspetti del soggetto.

La prima cosa che dovresti tenere a mente è che la domanda più importante a cui dovresti rispondere è perché stai facendo ricerche su quell’argomento.

Quindi va da sé che per sapere come scrivere una giustificazione di tesi, diventa necessario avere già un’ampia conoscenza dell’argomento.

Oltre a questo, a questo punto è anche di vitale importanza sapere chiaramente quali sono gli obiettivi della tesi, la delimitazione che guiderà gli sforzi, e i lavori precedenti che sono stati fatti sullo stesso argomento, in modo da averli come sfondo.

Quali domande vi aiuteranno a fare una giustificazione?

Quando si scrive la giustificazione di una tesi, ci si aspetta che si risponda alle seguenti domande:

Vale la pena ricordare a questo punto che le domande non sono esplicitamente incluse nel lavoro.

Piuttosto, le loro risposte fanno parte dei paragrafi che dovrebbero essere visti nella giustificazione della tesi.

Questa sezione va direttamente all’introduzione della Tesi, insieme agli obiettivi generali e specifici.

Un'anteprima dell'organizzazione interna del testo

Questo passo è di solito trascurato.

Ma, quando è fatto, ha il potenziale per facilitare la lettura del testo.

È come avere una mappa del percorso che la tesi seguirà.

Scrivere una revisione della letteratura per una tesi di master.

L’impostazione della revisione letteraria serve a contestualizzare la tua ricerca e ad inquadrare il lettore.

E lo spiegheremo in tre punti:

  1. Nel caso in cui non abbiate mappato la profondità e l’ampiezza del materiale che è attualmente a vostra disposizione, non c’è modo per voi di sviluppare una struttura che sia sufficientemente convincente del materiale che vi aspettate venga preso come base del vostro lavoro.
  2. In assenza di un riassunto completo di questo materiale, non c’è modo per voi di giustificare la vostra posizione di ricerca.
  3. Nel caso in cui non abbiate fatto un’accurata revisione della letteratura, state perdendo il contesto quando fate delle critiche a materiali che sono stati pubblicati prima del vostro.

Quello che dovresti sapere sull'analisi della letteratura di una tesi.

Scrivere una revisione della letteratura di tesi consiste nell’avere in mente una chiara comprensione del ruolo che svolge nell’esecuzione di una ricerca sostanziale.

E, per farlo, dovrete farlo:

Identificare il contesto.

Cioè, sapere dove la tua tesi di ricerca si inserisce nel corpo della conoscenza.

Sapere quali sono i concetti chiave e le variabili.

In ogni tesi una serie di concetti chiave e variabili saranno sempre applicati all’interno dell’area di ricerca, ed è importante conoscerli.

Conoscere la relazione del punto precedente.

Se non riuscite a gestire una cosa così semplice, come potete aspettarvi che il resto del vostro documento di ricerca abbia coerenza?

Stabilire la necessità di ulteriori ricerche.

E questo può iniziare dal fatto che avete trovato alcune incongruenze, o mancanza di prove da ciò che è stato fatto finora.

E anche se si sente che ci sono opportunità di ulteriore sviluppo, o metodologie alternative che potrebbero essere prese in considerazione.

L’analisi della letteratura ti aiuterà a impostare quel quadro per definire e dirigere i seguenti aspetti della tua ricerca.

Scrivere una Tesi di Master Capitoli concettuali.

Ci sono alcuni capitoli della tesi che puoi sviluppare per aggiungere informazioni preziose alla tua ricerca.

A questo punto è di vitale importanza che voi:

Dimostri la padronanza del materiale.

L’attenzione dovrebbe concentrarsi sulla rilevanza del materiale per l’argomento che è stato proposto, e la progettazione di un quadro logico per servire l’analisi del materiale, con relazioni che hanno senso, e idee organizzate.

Semplice è meglio.

Quando si scrive una tesi è importante includere ciò che si è effettivamente letto e capito.

Si tratta di dare un senso a tutto.

Il lettore, indipendentemente dal livello accademico, deve arrivare alla fine della lettura con un senso completo di comprensione dello studio che è stato fatto.

Altrimenti, la tesi non è riuscita ad essere utile per condividere la conoscenza per la quale avete lavorato.

Scrivere una tesi di master Metodologia e risultati.

Qui dovrai definire con il tuo supervisore il tipo di ricerca che hai intenzione di fare.

Se stai puntando a una ricerca quantitativa o qualitativa, allora potresti impostare diverse metodologie per fare la tua ricerca.

Conducendo interviste o sondaggi, scoprite quale si applica meglio alla vostra ricerca.

Scrivere una discussione sulla tesi di master.

Questa parte della tesi è dove si porta la maggior parte dell’analisi e dei pensieri del ricercatore.

La discussione riporta dal corpo gli aspetti principali che approvano o rifiutano ciò che il ricercatore voleva cercare.

Scrivendo la discussione, potreste andare avanti e indietro per ricordare quali aspetti chiave sono stati considerati, e cosa è stato trovato durante la ricerca metodologica.

Alla discussione, potrebbe non esserci bisogno di continuare ad aggiungere altre citazioni, dato che qui è più di un’opinione dello scrittore basata su ciò che è stato trovato.

Scrivere la conclusione di una tesi di master.

Prima di tutto, e per chiarezza, le conclusioni sono una riflessione finale sul lavoro che avete fatto.

Questa è l’ultima parte del contenuto di una tesi, e funziona come il discorso di chiusura della tesi.

Per scrivere correttamente le conclusioni di una tesi, bisogna prendere in considerazione una serie di elementi che saranno necessari, e sufficienti, per rendere chiari i risultati ottenuti dal lavoro, la procedura seguita per il suo sviluppo, e se gli obiettivi sono stati raggiunti o meno.

Pertanto, tenete a mente i seguenti punti:

Scrivere una tesi di master Riconoscimenti.

Quando si scrivono i riconoscimenti di una tesi, la prima cosa da fare è iniziare con quelli che sembrano un obbligo.

Vale a dire, quelle persone o istituzioni che ci hanno sostenuto finanziariamente, direttamente e con le parole che voi ritenete giuste.

Poi puoi passare alle istanze che hanno collaborato alla tua tesi.

A questo punto dovete dimostrare che c’era una relazione professionale tra loro e voi.

In generale, si dovrebbe ringraziare l’università, o qualche entità generale, e ognuno si approccia nel modo che preferisce.

Dopo questi due punti importanti puoi cominciare a nominare le persone che ti hanno aiutato professionalmente, come i tuoi genitori, un fratello o un amante.

E approfittate anche del momento per menzionare coloro che sono stati consiglieri o tutori nel processo di scrittura.

Molte persone hanno dubbi sul fatto che sia bene o meno ringraziare Dio per la tesi, ma se ti senti così, aggiungi Dio, la scienza non deve essere separata dalla spiritualità.

Quando scrivi una tesi non metti solo la tua fede nei tuoi studi, ma in qualsiasi credenza religiosa tu abbia per farcela.

Alla fine, gli studenti devono tirare fuori l’energia da qualche parte, perché 6 mesi concentrandosi sulla scrittura potrebbero essere difficili.

Quindi l’inclusione di questo ringraziamento va di pari passo con quello che pensa lo scrittore.

Dopo tutto questo potete fare le dediche che avete in mente.

A questo punto avrete più libertà, perché non deve essere nessuno di stipulato, ma a chi sentite che forse è stato una motivazione per il vostro miglioramento personale.

Questo è il punto ideale per far uscire la tua personalità dopo aver scritto in modo così formale.

Strumenti per scrivere un
Tesi di Master.

Ovviamente, oltre a usare Word come elaboratore di testi principale, ci sono alcuni altri strumenti che potrebbero esserti utili mentre scrivi la tesi.

Per i riferimenti ho usato direttamente lo strumento di citazione di Word.

Se vuoi un altro strumento, c’è Citavi.

Inoltre, se siete più cauti con la vostra scrittura e la grammatica, un amico stava usando Grammarly Word-Addon per avere un supporto sulla sua scrittura.

Questo sarebbe utile per ridurre o eliminare qualsiasi errore di battitura nel tuo lavoro.

Cosa fare con la Tesi di Master?

A meno che tu non sia stato sponsorizzato da un’azienda o da un istituto di ricerca, sei principalmente il proprietario della tesi di master.

Secondo me, fare una tesi di master è più focalizzato sulla creazione delle capacità di PENSARE e di imparare a trovare le risposte, o dimostrarle giuste o sbagliate.

Ma anche, quel lavoro scritto dovrebbe essere usato da qualche parte.

Per la mia esperienza, posso dire che ho dedicato una quantità considerevole di tempo a scrivere la tesi, che sarebbe meglio se potessi portare più utilità a quel lavoro.

Cosa fare con quasi 80 pagine di contenuto scritto?

Certamente, quel lavoro dovrebbe essere utilizzato per, così ho deciso di dividere il mio lavoro e utilizzare quel contenuto per il mio blog.

Per me è stato utile, dato che quegli articoli vengono utilizzati anche da persone di tutto il mondo che stanno facendo ricerche sull’imprenditorialità.

Quindi c’è un’opzione, puoi iniziare il tuo sito web e affermarti come leader di pensiero e ti aiuterà a portare il tuo lavoro al mondo.

Maggiori informazioni su Studiare in Germania.